(Italiano Medievale) « Gridaro tucti insieme la città facciamo bella che nulla nello regame possa confrontarsi ad ella » (Italiano Moderno) « Gridarono tutti insieme: Facciamo una città così bella che nessun'altra nel regno le si possa paragonare » (Buccio di Ranallo, Cronache dalla fondazione dell'Aquila) L'Aquila (precedentemente Aquila fino al 1863 e Aquila degli Abruzzi fino al 1939) è un comune italiano di 70.230 abitanti, capoluogo dell'omonima Provincia e della Regione Abruzzo. Situata sul declivio di un colle, alla sinistra del fiume Aterno in posizione predominante rispetto al massiccio del Gran Sasso d'Italia, conta una presenza giornaliera sul territorio di quasi 100.000 persone per studio, attività terziarie, lavoro e turismo. La città è sede di Università e di enti ed associazioni che la rendono vivace sotto il profilo culturale. L'Aquila è posta nell'entroterra abruzzese e possiede una superficie comunale di 467 km² che, su scala nazionale, la pone al nono posto per ampiezza. Proprio a causa dell'estensione del territorio sparso su una zona montuosa interna, L'Aquila dispone di una rete infrastrutturale e di servizi ardua e di amministrazione molto complessa: conta infatti più di dieci cimiteri, diversi depuratori, decine di complessi scolastici, quasi 3.000 km di strade e molte migliaia di chilometri di reti impiantistiche. È divisa in 59 tra quartieri e frazioni. Parte del territorio comunale è compresa nel Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, ed alcuni punti superano abbondantemente i 2.000 metri di quota. Dal 15 al 17 maggio 2015 la città è stata sede dell'88° Adunata nazionale degli alpini, che ha portato nel capoluogo abruzzese oltre 120 000 persone provenienti da tutta Italia. Alla città è stato dedicato un asteroide, 7499 L'Aquila.