L’idea alla base dell’evento “MayBe Erasmus” è di coinvolgere la città facendole conoscere un po’ più da vicino la realtà con cui ci misuriamo tutti i giorni, promuovendo allo stesso tempo la mobilità e l’interculturalità ed avvicinando la comunità cittadina al programma Erasmus. E quale miglior momento per farlo se non adesso, in occasione delle celebrazioni dei numerosi anniversari che ricorrono in questo anno? Nel 2017, infatti, compiono 60 anni i Trattati di Roma, che rappresentarono il primo passo verso la nascita dell’odierna Unione Europea, si festeggia il trentennale dall’istituzione del progetto Erasmus e anche la nostra associazione Aquilasmus, nel nostro piccolo, raggiunge un traguardo importante arrivando a compiere i suoi primi dieci anni di vita.

Il programma dell’evento è molto fitto e, come detto, si sviluppa in quattro date nell’arco del mese di maggio, ognuna delle quali tratterà un tema differente:

  • Il primo incontro si terrà martedì 9 maggio, in occasione della Giornata dell’Europa, e sarà incentrata proprio sull’interculturalità e sul progetto Erasmus. Ci vedremo tutti alle ore 15:30 presso la villa comunale, da dove partirà una coloratissima marcia con tutte le bandiere delle nazioni appartenenti all’UE in direzione di Palazzo Fibbioni. Qui, verrà allestita la conferenza di apertura, nel corso della quale interverranno molti enti istituzionali che esporranno il motivo della loro collaborazione con noi e l’importanza del progetto Erasmus. Al termine della conferenza, previsto per le 17:30, ci sarà un concerto tenuto dai ragazzi del Conservatorio, mentre subito dopo verrà aperta una mostra con opere a tema Erasmus preparate dall’Accademia delle Belle Arti. La serata si concluderà con un aperitivo offerto da Aquilasmus con cibo e bevande a partire dalle 19:30

 

  • Il secondo incontro è invece previsto per domenica 14 maggio ed avrà come tema il territorio, allo scopo di sensibilizzare le opportunità presenti a L’Aquila e dintorni. L’evento si terrà a Palazzo Bonanni e comincerà alle ore 16:00 con la mostra-contest “Raccontami l’Abruzzo”di ESN ASE Chieti Pescara in collaborazione con Aquilasmus e ESN Teramo e Mostra “L’Aquila il mio futuro è qui, giovani tra desideri e paure” del Centro Sperimen- tale di Cinematografia - Sede Abruzzo. Inoltre sarà proiettato il corto “Il respiro della natura” di Fabio Fusillo, Flaminio Muccio, Giorgio Santise del CSC - Sede Abruzzo con a seguire un Concerto a cura del Conservatorio “Alfredo Casella”: Cristian Rantucci, sax; Filip Urda, bayan.
    Infine vi sarà una degustazione di prodotti tipici nel quale sarà possibile degustare pietanze tipiche abruzzesi.

 

  • La domenica successiva, il 21 di marzo, ci sarà la terza giornata di “MayBe Erasmus”. L’incontro, che si terrà questa volta a Palazzo Cappa, prevede come tema principale quello del decennale di Aquilasmus. Alle ore 17:00 verrà presentato un cortometraggio “Cuori in interscambio:Aquilasmus” prodotto da Giovanni Sfarra che presenta la vita e gli impegni degli ESNers e degli studenti Erasmus, mentre subito dopo una linea del tempo con delle fotografie mostrerà simbolicamente l’evoluzione dell’associazione, mostrando i lavori e i progetti creati dalla sua nascita nel 2007 fino ad oggi. Alle ore 20:00 verrà invece servita una International Dinner presentata dagli studenti internazionali in Erasmus a L’Aquila, i quali cucineranno piatti tipici della loro terra per farli assaggiare al pubblico aquilano. Chiuderà la serata la proiezione del film a tema Erasmus “L’appartamento spagnolo”, il quale narra le avventure vissute da un ragazzo francese e dei suoi amici provenienti da tutta Europa durante il suo periodo di scambio culturale a Barcellona.

 

  • L’ultimo incontro dei quattro previsti per il mese di maggio, si terrà l’ultima domenica del mese, il 28, presso il Palazzetto dei Nobili e si concentrerà maggiormente sul tema dell’integrazione. Il pomeriggio si aprirà alle ore 15:30 con una “Living library” (Biblioteca vivente), in cui otto persone fungeranno da veri e propri libri raccontando la propria storia personale al fine di sensibilizzare il pubblico su varie tematiche. Alle ore 18:00, il gruppo di ballo della palestra “Zero Gravity” dell’Aquila presenterà uno spettacolo di danza al cui termine ci sarà un aperitivo offerto da Aquilasmus. Concluderà la serata e l’intero evento “MayBe Erasmus”, la proiezione del film “Fuocoammare”, pellicola sul tema dell’immigrazione.

 

Con questo evento speriamo non solo di incentivare la mobilità o di sensibilizzare i partecipanti sull’importanza delle tradizioni locali, ma anche e soprattutto puntiamo a creare un clima interculturale che possa essere fonte di grandi opportunità per il futuro e che porti alla creazione anche di altre iniziative, favorendo così la partecipazione giovanile e la creazione di una nuova rete di lavoro tra le varie istituzioni, gli enti e le associazioni presenti sul territorio.

RingraziandoVi per il tempo che ci avete concesso nel leggere questa presentazione, cogliamo l’occasione per porgerVi distinti saluti ed augurarci che ci aiuterete a promuovere l’evento cosicché le motivazioni che abbiamo riportato non restino solo sulla carta, ma si possano vivere attraverso le iniziative che porteranno a formare una L’Aquila più europea.