L'Università degli Studi dell'Aquila è un'università statale italiana fondata nel 1596. È la più antica università d'Abruzzo. Il suo bacino di utenza si estende oltre la regione e include alcune zone del Lazio, del Molise, dell'Umbria e della Puglia. Dall'anno accademico 2012/13, come previsto dalla riforma Gelmini, le facoltà sono state soppresse e l'Ateneo è stato riorganizzato nei seguenti dipartimenti:[5] Dipartimento di Ingegneria civile, edile-architettura, ambientale Dipartimento di Ingegneria e scienze dell'informazione e matematica Dipartimento di Ingegneria industriale e dell'informazione e di economia Dipartimento di Medicina clinica, sanità pubblica, scienze della vita e dell'ambiente Dipartimento di Scienze cliniche applicate e biotecnologie Dipartimento di Scienze chimiche e fisiche Dipartimento di Scienze umane RELAZIONI INTERNAZIONALI Convenzioni inter-universitarie di cooperazione per la ricerca scientifica Nell'ambito della cooperazione internazionale per la ricerca scientifica, l'Università ha attivato 22 convenzioni con gli atenei di paesi come Australia, Brasile, Canada, Cina, Cuba, Ecuador, Giappone, Macedonia, Messico, Niger, Tunisia, Stati Uniti d'America e Uruguay. La convenzione promuove e favorisce la mobilità di studenti e docenti. Convenzioni inter-universitarie per la creazione di corsi di studio congiunti Come promosso dal Ministero dell'Università e della Ricerca, l'Università dell'Aquila ha oggi attivato diverse lauree e dottorati internazionali con lo scopo di rendere omogenei i titoli conseguiti nei vari atenei, promuovere e sostenere la preparazione linguistica, contribuire alla costruzione di un sistema di qualità condiviso dagli altri atenei e diffondere la cultura italiana nel mondo. Mobilità internazionale L'Università incoraggia la mobilità internazionale e la sostiene con un supporto economico in collaborazione con l'Azienda per il Diritto agli Studi Universitari (ADSU). Sono attivi, all'interno del programma Erasmus accordi bilaterali per la mobilità di docenti e studenti. L'Ateneo, inoltre, partecipa al programma Neptune per l'apprendimento attivo, costruttivo ed autonomo all'interno dell'ambito riguardante la costruzione dell'ambiente.